ECCO I VERI CAMPIONI. Successo degli atleti sardi ai campionati italiani 2019 di danza sportiva

In Gare, Manifestazioni, News, Slider

Sardegna sempre in grande evidenza con 63 medaglie d’oro, 55 d’argento e 37 di bronzo. Nel novero anche altri 91 altri finalisti e 116 altri semifinalisti nella più grande manifestazione al mondo di ballo sportivo. CLICCA QUI PER LA PHOTOGALLERY SU FB

L’EVENTO. In generale Rimini 2019 è stato soprattutto un campionato di categoria più avvincente, sereno e ordinato rispetto alle edizioni precedenti. Questo grazie certamente alla bravura, all’esperienza, alla disciplina e all’educazione dei partecipanti. Ma soprattutto grazie ad una macchina organizzativa ben rodata, con uno staff di grande levatura, formato da un esercito di varie centinaia di persone impegnate da mattina a sera – prima durante e dopo le gare, ognuna per il suo ruolo – a garantire il perfetto svolgimento di una manifestazione che non ha uguali in tutto il mondo.
I sei padiglioni della Fiera utilizzati dalla federazione per undici giornate consecutive dal 4 al 14 luglio – le grandi arene nei padiglioni Verde, Bianco, Rosso e Black con i due teatri ridotti, Broadway e Underground – hanno visto scendere in pista una marea di atleti danzatori di tutte le discipline e di tutte le età. Una kermesse incredibile – di movimento, bellezza, salute, colori e suoni – ancora una volta da record con i suoi 19mila atleti partecipanti (che diventano quasi 35mila conteggiando le diverse discipline in cui gareggiano gli stessi concorrenti) e oltre 200mila persone al seguito (spettatori e presenze alberghiere in relazione all’evento) nel periodo delle 11 giornate di gare.
Per poter capire occorre però esserci stato, aver vissuto in prima persona oppure semplicemente visitato, ad esempio, tutte le aree di competizione, quelle di servizio, gli stand commerciali e le sterminate seppur affollate zone spogliatoio… E per studiare il modello “made in Italy” Fids quest’anno sono arrivati anche operatori stranieri da diversi Paesi, Stati Uniti compresi, il che è davvero significativo e motivo di forte orgoglio.
Che dire? Peccato per chi non c’era, perché i campionati federali sono sempre di una dimensione assolutamente grandiosa e altamente stimolante per confrontarsi con i più forti e concludere al meglio il proprio anno sportivo. Ma anche per trovare nuove energie e spunti per riprendere alla grande, ancora più motivati e appassionati per mirare ai massimi risultati nella prossima stagione.

FIDS SARDEGNA AI VERTICI. Per la Federdanza regionale in gara 637 unità competitive, tra solisti, duo, coppie e gruppi. Tra loro ben 155 sono riusciti a conquistare una medaglia, 246 hanno centrato l’obiettivo della finale e 363 hanno ballato in semifinale. Con grande soddisfazione e gioia, rimarcata in particolare, con vivissimi complimenti a tutte le associazioni sportive partecipanti, dal presidente regionale Daniele Pittau a nome di tutto il Comitato FIDS Sardegna e dal consigliere nazionale Ivo Cabiddu, gli atleti isolani hanno collezionato in totale 63 medaglie d’oro, 55 d’argento e 37 di bronzo, confermandosi altamente competitivi nelle danze artistiche e nelle eccellenze delle danze di coppia.

DANZE DI COPPIA. Per questo comparto sono stati ben sei i primi posti, tra cui spicca la suberba vittoria nella As Adulti Latine di Nicola Moi & Giovanna Maria Manunta. Tre i titoli di vice campioni, su tutti in evidenza Roberto Deidda & Caterina Cardone nella A1 Adulti Latine. Quattro invece le medaglie di bronzo, tra cui Samuele Sanna & Marta Olia nella Combinata 10 balli Adulti C e Stefano Corda & Susanna Tatti nelle Danze Latine Adulti2. Tra i titolati senior ottimi risultati nella categoria 61/64 anni con la medaglia d’oro di Giuseppe Ignazio Massenti & Alberta Aresu in classe A e il doppio exploit di Vittorio Ledda & Silvana Izza, quest’anno vincitori nella classe B1 delle danze latino-americane e anche della combinata 10 danze (standard+latine).

DANZE ARTISTICHE. È qui che l’Isola si conferma terra fertile di bravissimi maestri e di tanti campioni in tutte le discipline e specialità delle danze coreografiche, accademiche e street. Con 57 vittorie in questi settori, la maggior parte delle quali nelle classi “alte” – As, A e U – la Sardegna rimane ai vertici assoluti della danza agonistica italiana, quella ufficiale della Federazione Italiana Danza Sportiva, cioè l’unica realmente riconosciuta.
Spiccano sempre le vittorie di Marek Pisanu, pluricampione nazionale, europeo e mondiale fin dagli anni della Children, che primeggia con autorevolezza anche nella massima categoria. Sue ben 6 medaglie d’oro Adulti classe As: in coppia con Sara Porcu per Jazz e Show Dance, nelle gare individuali di Jazz, Contemporary, Disco e Show Dance. Nelle stesse gare sono sarde anche le medaglie d’argento: per cinque volte grazie a Angelo Pintori “Cippy” – nel duo di Show con Aurora Sanna – mentre nel duo di Jazz Dance il secondo posto è stato conquistato da Giovanni Saba con Miriam Solinas (Giovanni vincitore anche nella gara maschile dei Juniors As di Modern Contemporary).
Ancora nella Show Dance, stavolta in versione paralimpica, nella categoria Over 13 DCE (carrozzina elettronica), inaspettata ma sicuramente tanto meritata quanto commovente la medaglia d’oro ad opera di Maddalena Puddu & Elisa Porcu con l’applauditissima coreografia “Il dono della felicità“. Dal settore della paradance anche due medaglie d’argento per i secondi posti aggiudicati ad Erica Piredda & Giulia Rassu (categoria Over 13 DFM, disabilità fisico motorie) e alle sorelle Roberta Immacolata Pinna & Eleonora Pinna (Over 13 DIV, disabilità visive), già attive protagoniste nelle attività regionali dei progetti Agitamus (Cip) e Danzabilità (Fids).
Per la Sardegna medaglie d’oro di gran peso anche nell’Hip Hop di classe internazionale, conquistate dalle sorelle Eleonora Mereu negli Adulti As e Rossella Mereu nei Junior As, entrambe sul podio anche nella Break Dance (rispettivamente 2° e 3° posto, con un pensierino per niente piccolo alle prossime Olimpiadi) e un’altra medaglia d’argento per Rossella, nell’Hip Hop Battle.
Tra le squadre, tantissimi i gruppi sardi vincitori di medaglie, tra gli altri è senz’altro da sottolineare lo splendido oro conquistato nelle “Productions” (categoria Open) dalla spettacolare coreografia “11 september 2001” che automaticamente si è aggiudicata anche il biglietto per il campionato mondiale di novembre a Riesa (Germania).

Quelli citati sono solo alcuni dei risultati dei nostri rappresentanti e delle rispettive società sportive, pur volendo sarebbe comunque impossibile elencarli tutti: per fortuna e per merito dei protagonisti è davvero una lista lunghissima, da consultare nei blocchi qui sotto nella pagina (sono ordinati in base al livello agonistico, clicca per ingrandire) e scaricando il file PDF con la tabella completa fornita dall’Ufficio Gare della Fids nazionale.

 

Link: scarica l’elenco completo dei risultati in formato PDF dal sito  regionale FIDS Sardegna (fonte: Ufficio Gare FIDS)

 

 

 

> PROGRAMMA DEFINITIVO 4/14 luglio 2019
> TIME TABLE ARENA VERDE
> TIME TABLE ARENA BIANCA
> TIME TABLE ARENA ROSSA
> TIME TABLE ARENA BLACK
> TIME TABLE TEATRO BROADWAY
> TIME TABLE TEATRO UNDERGROUND

You may also read!

Al via affiliazioni e tesseramenti Federdanza 2019/2020. Presentazione attività in Sardegna nell’assemblea di ottobre

Online il tesseramento federale per la nuova stagione 2019/2020 Sul sito federale è stata attivata la sezione dedicata al

Read More...

TUTTI I RISULTATI dei Campionati Sardi di danza sportiva, selezioni Trofeo Coni e Trofeo Campioni

CAMPIONATI REGIONALI DI DANZA SPORTIVA IN ABBINAMENTO ALLE SELEZIONI REGIONALI DEL TROFEO CONI 2019 E AL TROFEO DEI CAMPIONI 2019 PER LE DISCIPLINE AGGIUNTIVE

Read More...

BREAK DANCE, IN CINA AI MONDIALI WDSF LA SARDA ELEONORA MEREU

Nella battle individuale femminile 1vs1 anche “B-Girl Kobra”, atleta della palestra Black Stars di Quartu Sant’Elena Il Campionato del

Read More...

Mobile Sliding Menu