Emergenza Covid19: CONTRIBUTI per spese gestione di PALESTRE e SCUOLE DANZA

In News, Rassegna, Scuole Danza, Slider

SCADENZA DOMANDE TRAMITE PEC: 18 maggio 2021
Necessarie la firma digitale e l’iscrizione all’albo regionale delle associazioni sportive RAS


L’assessorato regionale alla pubblica istruzione e sport ha pubblicato l’avviso per la concessione di contributi a palestre e scuole di danza della Sardegna, per spese di gestione sostenute durante la chiusura per la pandemia.

REQUISITI. La legge regionale n° 4/2021, dello scorso 25 febbraio, all’articolo 4, comma 1, lettera b), prevede la possibilità di richiedere contributi da parte di società e associazioni sportive che gestiscono una o più palestre e/o scuole di danza che siano affiliate a una federazione sportiva oppure a un ente promozionale e che siano in regola con l’iscrizione o rinnovo all’Albo regionale delle società sportive per l’anno 2021. Sono escluse le associazioni che operano in palestre destinate ad uso diverso da quello sportivo – come le palestre destinate ad attività legate al benessere o ad uso sanitario – e quelle che svolgono le attività in strutture di proprietà pubblica, ad es. comunali, scolastiche o universitarie.

SCADENZA. Le domande dovranno pervenire entro il 18 maggio 2021 esclusivamente per via telematica da una casella di posta elettronica certificata all’indirizzo pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it.

INFORMAZIONI. Per eventuali chiarimenti via email scrivere entro il 13 maggio 2021 a pi.sportspettacolo@regione.sardegna.it, oppure contattare il funzionario Alessandro Gabriele (070.606.4441, agabriele@regione.sardegna.it) e la responsabile del Settore sport, Simona Farris (070.606.5072, sfarris@regione.sardegna.it)

AVVISO PUBBLICO E MODELLO DI DOMANDA. Disponibili online sul sito della Regione Sardegna, all’indirizzo web https://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=389&c1=1346&id=93205

FINANZIAMENTO. La dotazione finanziaria a disposizione è in totale di un milione e 500mila euro, fatte salve eventuali integrazioni autorizzate da sopravvenute disposizioni normative.

PERIODO DI RIFERIMENTO. Il contributo è riconosciuto agli aventi diritto che presentano apposita istanza con le modalità indicate nell’avviso pubblico e sarà determinato tenendo conto:

  • delle spese di gestione sostenute dal richiedente, ancorché non pagate, nei mesi di gennaio,
    febbraio e marzo 2021;
  • di una quota pari al 10% della differenza tra le entrate dichiarate del primo trimestre del 2019 e quelle del primo trimestre 2021.

    Per spese di gestione si intendono:
    – spese di locazione;
    – rate di mutuo;
    – spese di leasing;
    – spese di energia elettrica, telefoniche e di connettività internet;
    – spese per il personale;
    – spese di sanificazione e adeguamento alle norme anti-covid;
    – altre spese di gestione.

MODALITA’. Nel bando è precisato che le spese effettivamente sostenute devono essere autocertificate dalle ASD e SSD, con specifica dichiarazione sostitutiva di atto notorio, nel modello di istanza di cui all’art. 4.
Tutte le spese devono riferirsi esclusivamente all’attività sportiva della palestra e/o scuola di danza e giustificate da documenti fiscalmente validi intestati al richiedente e dai quali sia riconducibile la tipologia di spesa e il periodo di riferimento (gennaio, febbraio e marzo 2021).

AMMONTARE CONTRIBUTI. Per la quantificazione massima del contributo sarà preso in considerazione il totale dei metri quadrati della superficie dei locali utilizzati per lo svolgimento delle attività sportive. Il contributo attribuibile ad ogni singolo richiedente non potrà essere superiore al massimale previsto per in base alla superficie dei locali:

  • FASCIA ‘A’: palestre / scuole di danza fino a 100 metri quadrati: contributo massimo euro 4.000,00;
  • FASCIA ‘B’: palestre / scuole di danza oltre 100 e fino a 200 metri quadrati: contributo massimo euro 5.000,00;
  • FASCIA ‘C’: palestre / scuole di danza oltre i 200 metri quadrati: contributo massimo euro 7.000,00.

Per il conteggio della superficie sono da considerarsi tutti i locali previsti e necessari per lo svolgimento dell’attività sportiva oggetto del contributo con esclusione di quelli eventualmente adibiti a piscine, sauna e/o bagno turco, bar e/o ristorazione, vendita attività di merchandising, parcheggi e ulteriori pertinenze.

Qualora una associazione/società sportiva dilettantistica gestisca più palestre e/o più scuole di danza, il massimale di contributo spettante sarà calcolato come segue:

al 100% della fascia di appartenenza per la palestra e/o scuola di danza più grande;
al 90% per ogni ulteriore palestra e/o scuola di danza gestita dal medesimo soggetto richiedente.

Qualora la medesima palestra e/o scuola di danza sia gestita da una pluralità di soggetti, spetterà un contributo complessivo per palestra e scuola di danza tenendo conto del suddetto massimale, e, pertanto, l’importo spettante a ogni soggetto sarà determinato, avuto riguardo ai metri quadrati gestiti sul totale dei metri quadrati, alle giornate ed alle ore di gestione su base mensile e su base annuale, fermo restando il fatto che il contributo spettante pro quota non potrà essere superiore all’importo delle spese sostenute.

Nel caso in cui l’importo complessivo spettante ai richiedenti ammessi a contribuzione dovesse essere superiore alla dotazione finanziaria disponibile, la misura contributiva sarà ridotta proporzionalmente in base al rapporto percentuale tra la disponibilità finanziaria e il totale dei contributi calcolati in base ai sopradescritti criteri, fatte salve eventuali integrazioni della dotazione finanziaria autorizzate da sopravvenute disposizioni normative.

PRESENTAZIONE DOMANDE. Per la presentazione delle istanze di contributo)
Le istanze di contributo, a pena di esclusione, dovranno essere:
– presentate utilizzando esclusivamente la modulistica (Modello A “Palestre e Scuole di danza”)
pubblicata sul sito istituzionale http://www.regione.sardegna.it in corrispondenza della sezione
“Servizi / Bandi e Gare” della Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport e redatte sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 e ss.mm.ii.;
firmate digitalmente dal Legale rappresentante del sodalizio richiedente;
inoltrate tramite casella pec all’indirizzo di posta elettronica certificata pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it entro e non oltre il giorno 18 maggio
2021.

La valutazione sull’ammissibilità delle istanze di contributo e la successiva istruttoria saranno in capo al Servizio sport, spettacolo e cinema della Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport, che dovrà effettuare le seguenti verifiche:

  • presentazione dell’istanza di contributo entro i termini indicati;
  • completezza dei dati richiesti;
  • sussistenza dei requisiti di ammissibilità.

DIVIETO DI CUMULO E CONTROLLI. Secondo quanto previsto dal comma 1 dell’art. 4 della richiamata legge regionale n. 4/2021, il contributo non è cumulabile con altri contributi o indennità concessi, nell’anno 2021 dalla Regione Autonoma della Sardegna per le medesime finalità ossia quale ristoro a copertura delle spese di gestione sostenute nei mesi di chiusura durante l’emergenza epidemiologica Covid-19 .
Il Servizio sport, spettacolo e cinema della RAS si riserva la facoltà di procedere alle eventuali verifiche, anche a campione, delle dichiarazioni contenute nelle istanze di contributo. Qualora si accertasse che il contributo è stato concesso sulla base di dati, notizie o dichiarazioni false, inesatte o reticenti, con provvedimento del Direttore del Servizio verrà determinata la revoca dal beneficio contributivo, oltre alle conseguenze anche di natura penale al riguardo previste dal D.P.R. 28 dicembre 200, n. 445.

You may also read!

Convenzioni e sconti per società sportive, iscritti e famigliari

𝐀𝐆𝐄𝐕𝐎𝐋𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐈 𝐏𝐄𝐑 𝐀𝐒𝐒𝐎𝐂𝐈𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐈 𝐒𝐏𝐎𝐑𝐓𝐈𝐕𝐄 Per supportare la ripresa delle attività sportive, SPORT E SALUTE ha siglato accordi con alcune

Read More...

A Chent’Annos in Salude. Il bando e la modulistica 2021 per la candidatura delle palestre

In preparazione l’edizione 2021 di A Chent’Annos in Salude. Il termine di scadenza per le candidature per l’accreditamento delle palestre è

Read More...

A Rimini i campionati di danza sportiva dal 9 al 25 luglio

Sul sito della Fids il programma dettagliato per le varie discipline, categorie e classi, con tutte le informazioni per

Read More...

Mobile Sliding Menu